La friggitrice senza olio: pro e contro

La frittura è uno dei metodi di cottura sicuramente più gratificanti per il palato, ma non è granchè consigliabile. Sappiamo bene che l’uso di olio nelle preparazioni alimentari ne aumenta considerevolmente l’apporto calorico.
Il grasso degli alimenti infatti, ossidandosi, si deteriora quando raggiunge una certa temperatura, generando sostanze tossiche per il nostro organismo.
Come fare dunque per conciliare gusto e salute?Una prima mossa è quella di èpreferire l’ovio di semi a quelli di oliva: in commercio esistono diverse alternative come l’olio di sesamo o di lino, meno ricchi di grassi rispetto al “tradizionale“ olio di oliva.

Una scelta ancora più interessante è quella di dotarsi di una friggitrice ad aria o friggitrice senza olio. La friggitrice senza olio permette di ovviare agli svantaggi delle tradizionali fritture, poiché utilizza un veicolo diverso per trasmettere il calore. Qual?L’aria.

Friggitrice senza olio: ecco svelato il funzionamento

Il funzionamento della friggitrice senza olio non è granchè dissimile da quello di un forno o di un fornetto da cucina.
Si, perchè la friggitrice senza olio è dotata di semplici resistenze elettriche interne le quali, riscaldandosi, portano i cibi a temperatura.
Ma come si può friggere in assenza di olio?Un minimo quantitativo in effetti c’è, ma molto di meno rispetto alle classiche fritture, in cui gli alimenti vengono immersi nell’olio.
Se ad esempio vogliamo preparare delle patatine fritte surgelate, basterà un solo cucchiaino. Non dimentichiamo inoltre che in molti prodotti surgelati è già presente un certo quantitativo di olio.

L’utilizzo della friggitrice ad aria si traduce in numerosi vantaggi: l’odore di fritto sarà totalmente assente e le pietanze non arriveranno al “punto di fumo“ presente nelle normali fritture, ovverosia non svilupperanno al loro interno sostanze nocive legate al processo di frittura.

I due principali modelli

In commercio esistono essenzialmente due modelli, che differiscono sostanzialmente per la tipologia di cestello.
Il primo è un cestello che all’interno ha un braccio che fa da mixer e gira lentamente gli alimenti per non attaccarli.
La seconda tipologia di cestello è invece più ampia, ed è priva di mixer.

Il costo?La spesa va dai 50 fino ai 300 euro per i modelli multifunzione.

Vantaggi e svantaggi della frittura senza olio

Con la friggitrice ad aria bisogna solo inserire i cibi nel cestello ed eventualmente un cucchiaino d’olio. Ovviamente questa modalità di preparazione permette di cucinare anche altri alimenti senza necessariamente doverli “friggere“.
Il vantaggio, oltre a quello di una dieta leggera e salutare, risiede nei consumi dell’apparecchio e dunque una minor spesa.
Il principale svantaggio della friggitrice ad aria è costituito dal fatto che il sapore degli alimenti non può essere ovviamente paragonato a quello di un fritto tradizionale, perchè i grassi sono pressochè assenti. Non sottovalutate infine l’ingombro dell’apparecchio: per cui bisognerà dunque trovare spazio nella credenza quando la nostra friggitrice ad aria sarà inutilizzata.