Fornetto elettrico: quali aspetti condizionano l’acquisto

La crescente diffusione dei piani cottura privi di forno ha generato l’esigenza di realizzare fornetti elettrici portatili che svolgano la funzione di un tradizionale forno elettrico, offrendo allo stesso tempo sensibili vantaggi in termini di ingombro e prestaizoni.
Appurato ciò, come possiamo scegliere un fornetto elettrico e quali aspetti concorrono a formare il nostro giudizio?Vediamoli di seguito.

Fornetto elettrico: aspetti di cui tener conto quando si acquista

  • Capacità e ingombro.
    Se vuoi utilizzare il fornetto elettrico solamente per scaldare la fetta di pizza o preparare uno spuntino caldo, converrà senz’altro acquistare un prodotto di media portata e dai bassi consumi.
    Se il tuo fornetto deve invece sostituire quello tradizionale, sarai orientato ad un prodotto con più risorse (ad esempio dotato di funzione “grill“).
  • Frequenza di utilizzo.
    Se utilizzate il forno di rado, è più consigliabile l’acquisto di un modello economico e con poche funzioni base e dall’ingombro ridotto; se, al contrario, pensate di utilizzare spesso il vostro fornetto, è bene orientarsi ad un elettrodomestico di fascia più alta.
  • Modalità d’uso.
    Se abbiamo già un forno a microonde nella nostra cucina, il fornetto elettrico potrebbe essere assai utile per completare la cottura degli alimenti. Il fornetto elettrico vanta infatti alcune funzioni di cui il modello a microonde non è dotato e viceversa: come abbiamo visto già in altri articoli, essi spesso lavorano in maniera complementare.

Fornetto elettrico: tradizionale o ventilato?

Le tecnologie in commercio sono essenzialmente due: statico e ventilato.
I primi, ovvero i fornetti elettrici  di tipo “classico“ sfruttano la tecnologia di tipo statico. Ciò vale a dire che il calore è emesso da due resistenze: una sulla parte alta della camera del forno, la seconda posizionata sul fondo.
Una manopola consente di regolare la temperatura e decidere se utilizzare solo la griglia in basso, quella in alto o tutt’e due. Inoltre, la griglia in alto, grazie al raggiungimento di temperature elevate, permette di dorare la superficie esterna delle pietanze in modo estremamente rapido.
Nei modelli ventilati si sfrutta invece il movimento dell’aria calda che circola all’interno della camera del nostro forno. La ventola consente all’aria calda di circolare uniformemente, per cui è possibile cuocere pietanze diverse sui diversi ripiani del forno contemporaneamente.

Il fornetto elettrico migliore: esiste?

In generale non esiste un fornetto elettrico migliore di un altro, semmai esistono modelli che meglio rispondono alle nostre esigenze ai fornelli.
Se amiamo cucinare determinati piatti, ad esempio gli arrosti, che riescono meglio con il sistema di ventilazione, chiaramente saremo orientati alla scelta di un modello dotato di questa risorsa. Se desideriamo scaldare un toast per uno spuntino e non preparare cose sofisticate, ci basterà orientarci ad un modello base, con una spesa contenuta.

Per saperne di più vi consigliamo di consultare questa pagina.