Caricatori ad energia solare: ecco i migliori in commercio

Vi trovate in vacanza, nel mezzo di un’escursione in montagna, o in campeggio e avete bisogno di ricaricare il vostro smartphone?Niente paura. La tecnologia ci mette a disposizione accumulatori portatili che sfruttano energia pulita e rinnovabile.
Sono infatti in commercio i caricatori ad energia solare: un modo comodo, gratuito ed ecologico per utilizzare i nostri dispositivi elettronici anche nel mezzo di un’escursione in luoghi selvaggi.
I caricatori ad energia solare si affidano alla luce naturale per ricaricare qualsiasi dispositivo elettronico: dal tablet allo smartphone, dal gps all’mp3.

Non solo per chattare con i nostri amici, ma per la nostra sicurezza innanzitutto.
Immaginate di perdervi in mezzo ad un percorso di montagna e dover ritrovare l’itineriario: il caricatore solare diventa una risorsa importante e, anzi, decisiva.

Caricatori ad energia solare: eccone il funzionamento

Il funzionamento di questi dispositivi è assai semplice: funzionano come una pratica batteria di riserva quando siamo lontano da prese elettriche e ripetitori.
Grazie all’esposizione alla luce, il caricabatterie solare trasforma l’energia del sole in energia elettrochimica, immagazzinandola al suo interno.

Non bisogna far altro che esporre il nostro caricatore ai raggi del sole e attendere. I tempi chiaramente sono più dilatati rispetto alle prestazioni di una batteria elettrica: è necessario attendere qualche ora prima che il nostro dispositivo sia completamente ricaricato.

Caricatori ad energia solare: le prerogative

Questo tipo di accessorio vanta caratteristiche che rendono il suo utilizzo assi sicuro e comodo.
In primis i caricatori ad energia solare sono concepiti in funzione della massima resistenza a polvere, vento ed acqua, agenti tutt’altro che compatibili con i nostri device e molto familiari durante le vacanze al mare e le  escursioni.
Alcuni modelli permettono inoltre di immagazzinare energia dalla luce artificiale, con la possibilità di riutilizzarla in seguito, come una vera e propria riserva.

Due modelli a confronto: Sunnybag Leaf e RavPower

La scelta del modello più performante deve tenere conto delle nostre individuali necessità, in base alla tipologia e alla quantità di dispositivi desideriamo ricaricare, anche simultaneamente.
Di seguito portiamo alla vostra attenzione due modelli di caricabatterie ad energia solare che vanno per la maggiore.

  • Il Sunnybag Leaf è un device pratico e leggero, che vanta una potenza di 6 Watt.
    Nella confezione è inclusa un powerbank con 6.000 mAh di capacità, grazie al quale si può conservare l‘energia solare accumulata per poterla usare anche in seguito all’esposizione solare.
  • Il RavPower ha una potenza 24W, in grado di fornire un’elevata efficacia di ricarica, ricaricando ogni dispositivo potatile dall’alba al tramonto, anche se si è fuori casa.
    Le sue tre porte USB sono caratterizzate dall’esclusiva tecnologia iSmart, che riconosce il profilo dei dispositivi collegati per fornire la corrente di ricarica ottimale ed ottimizzandone i tempi.